Back to top

Ristrutturare l'appartamento: la risposta per il risparmio energetico

risparmio energetico

Ristrutturare il proprio appartamento è la risposta alla domanda: come fare per risparmiare energia e dare un taglio alla bolletta? Questa è la tesi di Danilo Dadda, amministratore delegato della Vanoncini spa che dal 1990 si occupa di risparmio energetico per le nostre case. Il quadro generale è drammatico: in Lombardia il 40% del consumo energetico viene assorbito da edifici residenziali o da quelli destinati al terziario ed al terziario avanzato.

Le cause principali sono due: da un lato si registra che il 51% degli edifici rientrano nella classe G, ovvero quella con le peggiori prestazioni energetiche, dall’altra si nota la presenza di caldaie obsolete installate negli edifici ed alimentate ancora a gpl e gasolio e quindi a rendimenti bassissimi.

Sono in crescita, e qui l’unico dato confortante, seppur ancora corrispondano all’1%, gli edifici con classe A.
I condomini inficiano maggiormente questo dato, alimentate molto spesso da caldaie installate prima del 1976, anno in cui fu emanata la prima legge sul risparmio energetico. Una legge emanata lo scorso 4 Giugno, inoltre, stabilisce che è possibile staccarsi dall’impianto centralizzato (scelta non sempre conveniente) ed effettuare così degli interventi di risparmio energetico anche senza il consenso di terze parti.