Back to top

5 idee per riutilizzare un ventilatore rotto

 

Tra gli oggetti di uso quotidiano destinati a inquinare di più una volta che hanno smesso di assolvere al loro scopo, spiccano gli elettrodomestici. Non è raro vedere nelle zone più periferiche delle città lavatrici, frigoriferi e televisori buttati a mo' di discarica. Alcuni elettrodomestici, però, specie se piccoli, possono essere riconvertiti, riciclati, per giunta in maniera divertente e sfiziosa. Il ventilatore è uno di questi. Cosa si può fare con un ventilatore rotto? Ecco cinque idee.

Un ventilatore non più funzionante può trasformarsi in una base per decorazioni simpatiche e originali. E' sufficiente staccare le pale e disegnarsi sopra, con gli acrilici o con tempere normali. Le pale così conciate (guardate la foto per credere) vanno bene soprattutto per abbellire le pareti.

Le stesse pale possono essere convertite in decorazioni da giardino. Per esempio, potete decorarle con motivi pastello in modo da renderle somiglianti alle ali di una farfalla o di una libellula. Poi disponete tutto intorno a un palo, proprio come fossero ali, e il gioco è fatto.

Anche la griglia può essere trasformata in qualcosa di artistico. Coloratela con un colore a piacere (per coprire lo scialbo grigio di default) e appendeteci delle fotografie. Avrete ottenuto così un portafoto originale, unico nel suo genere.

La griglia si presta anche a piccole "meraviglie botaniche". Basta utilizzare la griglia come se fosse un vaso e farci crescere sopra delle piccole piante, magari aromatiche (che in genere hanno bisogno di poco spazio). Poggiate il tutto su un supporto, uno sgabello o un tavolino vanno benissimo.

La griglia può essere utilizzata anche per la casa. Può fungere, infatti, da base per i vasi. Esso donerà un tocco di creatività alla piacevolezza estetica della pianta.