Back to top

5° Conto Energia: consumi e guadagni con il fotovoltaico

Il V Conto Conto Energia entrato in vigore da qualche mese e che resterà attivo fino al prossimo maggio 2013, prevede che il GSE corrisponda 0,228 euro per ogni Kw di energia prodotta e consumata nelle abitazioni, grazie all'installazione di un impianto fotovoltaico da 1 a 3 Kw picco e 0,216 euro per energia prodotta e consumata attraverso impianti da 3 a 12 Kw picco.

Ciò vuol dire che, oltre ad un notevole risparmio sui consumi, esiste una concreta possibilità di guadagno; ricordiamo, infatti, che l'energia prodotta attaverso il fotovoltaico è pulita , di conseguenza viene incentivata (Protocollo Kyoto).

Ma esiste un altro elemento che apporta guadagno, questo perchè le abitazioni in realtà consumano meno energia di quella che un impianto fotovoltaico produce, per cui l'energia in eccesso viene obbligatoriamento acquistata dal GSE ad un prezzo di 0,146 euro per gli impianti fino 3 Kwp e 0,134 euro per quelli da 3 a 12 Kwp.

Un fattore importante da cui è determinato il guadagno dipende anche dalla località in cui la casa è ubicata ed alla sua esposizione al sole.

Se pensiamo che nel nostro Paese un impianto fotovoltaico da 1 Kwp produce 1250 Kwh l'anno, possiamo facilmente calcolare il relativo guadagno, a cui si aggiunge l'ulteriore entrata data dal rimanente dei 1250 Kwh (non consumati) e ritirati dal GSE.

Sarà lo stesso Gestore per i Servizi ad effettuare il pagamento dovuto ogni 60 giorni, con bonifico e per la durata di 20 anni.

Per ottenerlo, però, sarà necessario allacciare il proprio impianto fotovoltaico alla reste elettrica generale ed utilizzare pannelli solari riconosciuti dal GSE.